Cosa succede se cancello un file per errore?

Cosa succede se cancello un file per errore?

Oggi ti parlerò di un problema molto comune: la cancellazione involontaria dei file.

Lavorando con il computer ogni giorno è normale produrre una quantità elevata di file di ogni tipo, così come è normale faticare per ritrovare “quel particolare documento fatto 3 o 4 mesi fa”.

Quante volte ti è successo di perdere un sacco di tempo cercando file che poi erano sotto il tuo naso o che non hai nemmeno più trovato?

Immagino la risposta.

Vediamo in poche parole cosa succede quando cancelli un file.

Nel momento in cui vai ad eliminare un determinato file (o più file contemporaneamente) il tuo Sistema Operativo (Windows nella maggioranza dei casi), mette questo file nel cestino.

Il cestino è una sorta di limbo, nel quale i file vengono spostati in attesa della cancellazione definitiva da parte dell’utente.

Fin qui tutto bene, giusto? Al massimo ripristini i file che ti servono dal cestino.

E qui ti sbagli.

Dipende da quanto tempo hai il cestino pieno. Capita molto spesso che il cestino sia così pieno che nemmeno tu ricordi con esattezza cosa c’è dentro.

Però “se è nel cestino è perchè non serviva più” e quindi svuoti il cestino.

Oppure Windows stesso per mancanza di spazio ti consiglia di eseguire la pulitura del sistema, che come prima cosa svuota il cestino.

Capirai da te quanto i file nel cestino siano in bilico tra vita e morte.

E se ho svuotato il cestino?

Dipende. Se hai svuotato il cestino puoi avere qualche possibilità di recuperarli, ma bisogna intervenire IMMEDIATAMENTE con programmi specifici per il recupero dati.

Se tu nel mentre hai continuato a lavorare hai circa l’80% di possibilità di non rivedere più la roba che hai cancellato.

Se il tuo sistema operativo è cifrato, invece, le possibilità di recupero sfiorano lo zero.

Come fare per essere sicuro di non perdere i file anche se li cancello?

Nulla di più semplice, in realtà. Ogni ufficio, azienda o professionista oggigiorno dovrebbe avere un sistema di backup automatico.

Purtroppo in molti casi non è così e questo porta danni difficilmente calcolabili.

Un buon sistema di backup ti permetterebbe di recuperare qualsiasi file cancellato entro un certo lasso di tempo.

Mi spiego meglio, in base a quanti dati ci sono da salvare ed a quanto spazio si ha per salvarli è possibile avere uno storico di salvataggio.

Generalmente è garantita MINIMO una settimana di storico, ovvero, puoi permetterti di cancellare un file martedì e volerlo recuperare il lunedì dopo.

Tutto questo INDIPENDENTEMENTE dal fatto che tu l’abbia cancellato dal cestino del tuo PC.

Naturalmente un sistema di backup è fondamentale anche per tutta una serie di motivi che non tratterò in questo articolo, in quanto non collegati con l’argomento trattato.

Come sempre, ti invito a lasciare un commento qui sotto ed a seguirmi sulla mia pagina Facebook : Erik Goi - Sistemi di Backup

Se invece vuoi una consulenza per verificare che il tuo attuale sistema di backup  e la tua rete non siano vulnerabili ad attacchi od a perdite di dati richiedi SicurBack tramite questa pagina : SicurBack la prima consulenza a 360° sul tuo sistema di backup

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share and Enjoy !

0Shares
0 0