Mac o Windows? Qual’è il più sicuro?

Mac o Windows? Qual’è il più sicuro?

Nel mondo dell’informatica esiste una “lotta” che va avanti da sempre: Meglio Windows o Mac?

Ebbene, per alcuni il Mac sarà sempre il migliore mentre per altri Windows sarà la miglior scelta di sempre.

La risposta c’è, ovviamente, ma non piace a nessuno. La verità è che non c’è un vincitore.

Ogni sistema ha un sacco di pro ed un sacco di contro e questa non è la sede opportuna per fare questo tipo di valutazioni.

Oggi vedremo qual’è il sistema più sicuro.

Cos’è la sicurezza?

La sicurezza informatica è un tema molto ampio e trattarlo tutto in un articolo sarebbe folle.

Sappi solo che meno è sicuro il tuo sistema e più la tua intera vita lavorativa ne risente.

Per sicurezza intendo sia la vulnerabilità ad attacchi mirati, che la facilità con la quale un virus, un malware o un ransomware possono entrare nel tuo PC e far danni.

Che sistema scegliere e perchè

Dopo queste brevi premesse, vediamo che sistema è meglio scegliere.

Anche tu, come tutti, avrai quell’amico o quel parente “che ne capisce” che ti avrà consigliato “prendi un Mac e sei a posto“, oppure che ti avrà detto “Il Mac costa tanto e rende poco, meglio Windows“.

Ebbene, entrambi i consigli possono essere validi, se dati con cognizione di causa.

Ti spiego subito il perché! Vedi, è vero che il Mac è più sicuro di Windows “out of a box” e ti dico anche il come mai.

Prima di tutto sappi che con l’espressione “out of a box” si intende un qualsiasi sistema che può essere utilizzato subito dopo averlo tirato fuori dalla scatola.

Il Mac, o più precisamente MacOs, è un sistema operativo su base unix, ovvero creato sulla stessa base sulla quale è creato Linux.

Il che gli conferisce parecchi aspetti positivi, che approfondirò in un prossimo articolo.

Windows, invece, non è sviluppato su base Unix, infatti ha un’architettura completamente differente.

Su linux e su Mac non esistono gli EXE, non c’è il programma da doppiocliccare per installarlo.

Questo garantisce ai due sistemi (Mac e linux) di non essere vulnerabili ai virus per Windows.

Oltre a ciò, un Mac esce già con policy molto più inclini alla sicurezza, infatti quando crei il tuo account su un Mac, questo non sarà MAI un account amministratore.

Potrai dunque installare e rimuovere programmi a tuo piacimento, ma quando tu o qualche software non autorizzato vorrete fare modifiche a file di sistema la modifica verrà bloccata ed il Mac ti chiederà la password di amministratore.

Se ti stavi solo leggendo una mail, la richiesta di password amministrativa ti suonerà strana e, nel dubbio, la annullerai andando stroncare qualsiasi azione malevola.

Su Windows, è ovviamente possibile fare la stessa cosa, ma il sistema non la propone come soluzione standard, quindi quando creerai il tuo account su Windows, sarai amministratore.

E come amministratore un virus avrà i tuoi stessi privilegi, potendo fare tutte le modifiche che vuole senza dirti nulla.

Quindi il Mac è meglio di Windows?!

No. Non necessariamente. Il Mac ha queste caratteristiche, che in Windows si possono ottenere con qualche semplice passaggio in più.

Forse da questo punto di vista il Mac è solamente più comodo.

Lo svantaggio di Windows è che essendo presente ovunque è anche il sistema operativo più colpito dai virus. Se è vero che Windows è più vulnerabile ai virus di un Mac è anche vero che per Windows esistono centinaia di migliaia di virus in più che per Mac o Linux.

Allora Windows, alla fine è meglio!

Non ho nemmeno detto questo. Windows deve poter girare su un numero elevatissimo di PC con componenti hardware diversi tra loro, quindi è più che normale che ogni tanto si blocchi o “vada in palla”, cosa che con Windows 10 è comunque abbastanza rara.

Apple, invece, ha pochissime varianti hardware, pertanto può ottimizzare il suo sistema operativo al meglio, garantendo prestazioni elevate anche su computer che montano hardware inferiore.

In conclusione, qual’è la scelta migliore!?

LA SCELTA MIGLIORE non esiste, come per tutte le cose.

Diciamo che nel 90% dei casi, la scelta più corretta rimane Windows.

Ti starai chiedendo il perchè, ed ora te lo spiego.

Windows è il sistema operativo più diffuso, quindi praticamente tutti i programmi esistenti sul pianeta sono compatibili con questo sistema, mentre pochi hanno anche una versione per Mac.

I maggiori programmi di contabilità girano solo su Windows, il formato più diffuso per i documenti elettronici è quello di Microsoft Office (esiste una versione per Mac ma non è ai livelli di quella per Windows), i programmi un po’ più di nicchia si trovano solo per Windows.

Ma anche l’hardware è un problema, tantissimi lettori di smart card non sono compatibili con Mac, le chiavette per la firma digitale non sono compatibili con Mac.

Per un utilizzo “misto” o da “ufficio” la scelta ricade quindi su Windows.

Credimi, la scelta non è assolutamente dettata dal prezzo. In molti, credono che Windows sia più conveniente.

Questo non è proprio vero. Ovviamente sto parlando per i professionisti che utilizzano software originale, non del figlio di tuo cugino che ha Windows, office e Autocad tutti craccati.

I professionisti, hanno i costi di tutte le licenze oltre che quelli del computer stesso pertanto, alla fine, il totale non si discosta molto da quello di un Mac.

Un pc Windows però è più duttile, in modo da poter essere usato per più ambiti.

Se devi far grafica, musica o video, il Mac resta (per ora) la miglior scelta, ma per tutto il resto Windows rimane la scelta migliore e e più “aperta”.

Ovviamente bisogna che tutto sia configurato a dovere, da personale capace ed esperto e NON dal figlio del tuo salumiere.

Infine, sia per Mac che per Windows, un sistema di backup è ESSENZIALE.

Come sempre, ti invito a lasciare un commento qui sotto ed a seguirmi sulla mia pagina Facebook : Erik Goi - Sistemi di Backup

Se invece vuoi una consulenza per verificare che il tuo attuale sistema di backup  e la tua rete non siano vulnerabili ad attacchi od a perdite di dati richiedi SicurBack tramite questa pagina : SicurBack la prima consulenza a 360° sul tuo sistema di backup

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share and Enjoy !

0Shares
0 0