UPS ti salva la vita

Scopri in che modo la corrente elettrica può distruggere tutto il TUO lavoro

Oggi ti spiegherò in che modo la corrente elettrica può mandare in fumo tutto il tuo lavoro.

Certo, la corrente di per se è molto utile perché permette di poter fare, oggigiorno, praticamente qualsiasi cosa.

Essa infatti serve ad alimentare il tuo computer, ma potrebbe anche renderlo inservibile in un attimo.

Vediamo quali sono i due modi in cui potrebbe danneggiarti:

  • Cause naturali
  • Problemi sulla rete elettrica

Cause naturali

In questo caso intendo ogni problema che può insorgere sulla rete elettrica che non dipenda direttamente da te.

Ad esempio uno sbalzo di tensione dovuto a problemi alla “fonte”, ovvero la centrale di produrne oppure ad eventi atmosferici, come può essere un forte temporale.

In questi casi, gli sbalzi di tensione (sempre che la tua azienda in sia colpita direttamente da un fulmine) sono altamente deleteri per le tue apparecchiature.

Non solo i macchinari non “prendono molto bene” l’essere sottoposti a picchi di tensione, ma anche i tuoi pc non lo tollerano, anzi, forse lo tollerano meno i tuoi pc dei tuoi macchinari.

Problemi sulla rete elettrica

In questo caso, invece, mi riferisco direttamente al tuo impianto. 

Mi spiego meglio: se hai dei macchinari che assorbono molta tensione, ogni volta che li accendi o che entrano in funzione, sei in presenza di picchi di tensione che si ripercuotono su tutto il tuo impianto elettrico.

Questo danneggerà i tuoi computer esattamente nella stessa misura descritta nel paragrafo precedente.

I danni

Vediamo che danni ti puoi aspettare in caso di sovratensioni sul tuo impianto.

Prima di tutto immagini già cosa stai pensando “se ci sono tutte queste sovratensioni perché i miei computer funzionano ancora benissimo?!”

La questione è molto semplice, le sovratensioni non sono il “fulmine di Thor” che polverizza tutto all’istante.

Gli alimentatori dei tradizionali pc riesce a tollerare gli sbalzi di tensione (sia picchi positivi che negativi).

Infatti il problema non è se si guasterà, ma quando.

Non starò qui a farti una lezione e di elettronica, ma sappi che all’interno di un alimentatore, ci sono un sacco di componenti che, partendo dalla corrente a 220V, erogano 5 e 12 Volts.

I più soggetti a “guasti” sono i condensatori, che beccandosi dei picchi di corrente, li assorbono e vanno avanti un certo numero di volte, poi scoppiano.

Si hai letto bene, scoppiano.

Ora non immaginarti una bomba, ma lo scoppio è equiparabile a quello di un piccolissimo petardo.

Il problema è che bisogna poi sostituire l’alimentatore. MA NON SOLO.

Infatti, potrebbe anche succedere che, morendo, l’alimentatore eroghi una tensione superiore ai 5 o 12 volts (oppure potrebbe semplicemente aumentarne l’amperaggio).

In ogni caso, in questo caso TUTTE le componenti del tuo pc sono a rischio.

E non è detto che abbiano la stessa tolleranza alle sovratensioni dell’alimentatore, anzi è molto probabile il contrario.

Cosa potrebbe succedere?

Beh, LA MIGLIORE delle ipotesi è che ti si frigga la scheda madre del computer e con lei, ovviamente, anche la CPU.

Dico che è la migliore delle ipotesi perchè, con una spesa più o meno abbordabile, si possono sostituire le parti guaste o addirittura, cogliere l’occasione per cambiare pc con uno più performante.

La peggiore delle ipotesi è che si guasti SOLO, oppure ANCHE il disco fisso.

In questo caso, il danno sarebbe estremamente più grave.

Sul disco fisso sono presenti tutti i tuoi dati, i tuoi programmi, le tue fatture e comunque tutto ciò che serve per il tuo lavoro.

Buttar via l’hard disk del tuo pc sarebbe il peggior danno che potrebbe capitare alla tua azienda.

Come evitar che ciò avvenga?

Beh, evitarlo è facile in realtà. Basta dotare i tuoi pc di un gruppo di continuità.

Il gruppo di continuità o UPS, ha due funzioni:

  1. Protegge il dispositivo a cui è collegato dagli sbalzi di tensione
  2. Mantiene acceso il dispositivo per un lasso di tempo che va dai 10 minuti in su

Ovviamente la cosa che ti interessa di più è proteggere i pc dagli sbalzi di tensione e dotarli di un UPS, sarebbe la scelta economicamente più saggia.

Primo perché gli UPS non hanno un costo proibitivo e secondo perché l’installazione porterà via poco tempo e, soprattutto, nessuna perdita di dati.

In questo caso avresti i pc protetti, perché l’UPS sarà direttamente collegato alla rete elettrica (assorbendo quindi picchi ed abbassamento di tensione), ed erogherà SEMPRE una tensione pulita e costante ai tuoi computer.

Se andasse via la corrente, inoltre, avrai almeno una decina di minuti per salvare tutto il lavoro fatto e spegnere i pc, cosa che trovo parecchio comoda.

Naturalmente non puoi non affiancare a tutto ciò un buon sistema di backup, in quanto il rischio di perdere tutto è sempre presente.

Anche per oggi è tutto, alla prossima settimana!

Erik



Come sempre, ti invito a lasciare un commento qui sotto ed a seguirmi sulla mia pagina Facebook : Erik Goi - Sistemi di Backup

Se invece vuoi una consulenza per verificare che il tuo attuale sistema di backup  e la tua rete non siano vulnerabili ad attacchi od a perdite di dati richiedi SicurBack tramite questa pagina : SicurBack la prima consulenza a 360° sul tuo sistema di backup

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share and Enjoy !

0Shares
0 0