Fatturazione elettronica

Fatturazione elettronica: cosa fare e come funziona?

La Fatturazione elettronica è già in vigore per le aziende che fatturano alle pubbliche amministrazioni, quindi se sei in questa situazione per te non cambierà molto.

Se invece non hai mai fatturato verso le P.A., sappi che da gennaio 2019 la fatturazione elettronica sarà L’UNICO MODO per fatturare. Verso chiunque.

Ovviamente potrai comunque inviare via mail al tuo cliente il pdf della fattura che hai emesso, però deve avere la controparte elettronica emessa, altrimenti il tuo pdf non avrà valore.

Fattura elettronica: cos’è?

La fattura elettronica non è altro che un file XML contenente i dati della fattura stessa (da chi è emessa, verso chi, le voci di fattura, gli importi, il totale, l’iva, ecc).

Il file XML deve seguire un certo schema per essere ritenuto valido (esiste infatti un processo di validazione del file che hai generato).

Ma andiamo con ordine, mi capita molto spesso che i clienti ai quali parlo di fattura elettronica e di file xml mi chiedano : come diavolo è fatto un file XML??

Qui sotto potrai vedere un esempio di fattura elettronica verso le P.A. (quelle verso privati ed altre aziende sono molto simili).

<p:FatturaElettronica xmlns:ds="http://www.w3.org/2000/09/xmldsig#" xmlns:p="http://ivaservizi.agenziaentrate.gov.it/docs/xsd/fatture/v1.2" xmlns:xsi="http://www.w3.org/2001/XMLSchema-instance" versione="FPA12" xsi:schemaLocation="http://ivaservizi.agenziaentrate.gov.it/docs/xsd/fatture/v1.2 http://www.fatturapa.gov.it/export/fatturazione/sdi/fatturapa/v1.2/Schema_del_file_xml_FatturaPA_versione_1.2.xsd">
<FatturaElettronicaHeader>
<DatiTrasmissione>
<IdTrasmittente>
<IdPaese>IT</IdPaese>
<IdCodice>01234567890</IdCodice>
</IdTrasmittente>
<ProgressivoInvio>00001</ProgressivoInvio>
<FormatoTrasmissione>FPA12</FormatoTrasmissione>
<CodiceDestinatario>AAAAAA</CodiceDestinatario>
</DatiTrasmissione>
<CedentePrestatore>
<DatiAnagrafici>
<IdFiscaleIVA>
<IdPaese>IT</IdPaese>
<IdCodice>01234567890</IdCodice>
</IdFiscaleIVA>
<Anagrafica>
<Denominazione>ALPHA SRL</Denominazione>
</Anagrafica>
<RegimeFiscale>RF01</RegimeFiscale>
</DatiAnagrafici>
<Sede>
<Indirizzo>VIALE ROMA 543</Indirizzo>
<CAP>07100</CAP>
<Comune>SASSARI</Comune>
<Provincia>SS</Provincia>
<Nazione>IT</Nazione>
</Sede>
</CedentePrestatore>
<CessionarioCommittente>
<DatiAnagrafici>
<CodiceFiscale>09876543210</CodiceFiscale>
<Anagrafica>
<Denominazione>AMMINISTRAZIONE BETA</Denominazione>
</Anagrafica>
</DatiAnagrafici>
<Sede>
<Indirizzo>VIA TORINO 38-B</Indirizzo>
<CAP>00145</CAP>
<Comune>ROMA</Comune>
<Provincia>RM</Provincia>
<Nazione>IT</Nazione>
</Sede>
</CessionarioCommittente>
</FatturaElettronicaHeader>
<FatturaElettronicaBody>
<DatiGenerali>
<DatiGeneraliDocumento>
<TipoDocumento>TD01</TipoDocumento>
<Divisa>EUR</Divisa>
<Data>2017-01-18</Data>
<Numero>123</Numero>
<Causale>
LA FATTURA FA RIFERIMENTO AD UNA OPERAZIONE AAAA BBBBBBBBBBBBBBBBBB CCC DDDDDDDDDDDDDDD E FFFFFFFFFFFFFFFFFFFF GGGGGGGGGG HHHHHHH II LLLLLLLLLLLLLLLLL MMM NNNNN OO PPPPPPPPPPP QQQQ RRRR SSSSSSSSSSSSSS
</Causale>
<Causale>
SEGUE DESCRIZIONE CAUSALE NEL CASO IN CUI NON SIANO STATI SUFFICIENTI 200 CARATTERI AAAAAAAAAAA BBBBBBBBBBBBBBBBB
</Causale>
</DatiGeneraliDocumento>
<DatiOrdineAcquisto>
<RiferimentoNumeroLinea>1</RiferimentoNumeroLinea>
<IdDocumento>66685</IdDocumento>
<NumItem>1</NumItem>
<CodiceCUP>123abc</CodiceCUP>
<CodiceCIG>456def</CodiceCIG>
</DatiOrdineAcquisto>
<DatiContratto>
<RiferimentoNumeroLinea>1</RiferimentoNumeroLinea>
<IdDocumento>123</IdDocumento>
<Data>2016-09-01</Data>
<NumItem>5</NumItem>
<CodiceCUP>123abc</CodiceCUP>
<CodiceCIG>456def</CodiceCIG>
</DatiContratto>
<DatiConvenzione>
<RiferimentoNumeroLinea>1</RiferimentoNumeroLinea>
<IdDocumento>456</IdDocumento>
<NumItem>5</NumItem>
<CodiceCUP>123abc</CodiceCUP>
<CodiceCIG>456def</CodiceCIG>
</DatiConvenzione>
<DatiRicezione>
<RiferimentoNumeroLinea>1</RiferimentoNumeroLinea>
<IdDocumento>789</IdDocumento>
<NumItem>5</NumItem>
<CodiceCUP>123abc</CodiceCUP>
<CodiceCIG>456def</CodiceCIG>
</DatiRicezione>
<DatiTrasporto>
<DatiAnagraficiVettore>
<IdFiscaleIVA>
<IdPaese>IT</IdPaese>
<IdCodice>24681012141</IdCodice>
</IdFiscaleIVA>
<Anagrafica>
<Denominazione>Trasporto spa</Denominazione>
</Anagrafica>
</DatiAnagraficiVettore>
<DataOraConsegna>2017-01-10T16:46:12.000+02:00</DataOraConsegna>
</DatiTrasporto>
</DatiGenerali>
<DatiBeniServizi>
<DettaglioLinee>
<NumeroLinea>1</NumeroLinea>
<Descrizione>
LA DESCRIZIONE DELLA FORNITURA PUO' SUPERARE I CENTO CARATTERI CHE RAPPRESENTAVANO IL PRECEDENTE LIMITE DIMENSIONALE. TALE LIMITE NELLA NUOVA VERSIONE E' STATO PORTATO A MILLE CARATTERI
</Descrizione>
<Quantita>5.00</Quantita>
<PrezzoUnitario>1.00</PrezzoUnitario>
<PrezzoTotale>5.00</PrezzoTotale>
<AliquotaIVA>22.00</AliquotaIVA>
</DettaglioLinee>
<DettaglioLinee>
<NumeroLinea>2</NumeroLinea>
<Descrizione>FORNITURE VARIE PER UFFICIO</Descrizione>
<Quantita>10.00</Quantita>
<PrezzoUnitario>2.00</PrezzoUnitario>
<PrezzoTotale>20.00</PrezzoTotale>
<AliquotaIVA>22.00</AliquotaIVA>
</DettaglioLinee>
<DatiRiepilogo>
<AliquotaIVA>22.00</AliquotaIVA>
<ImponibileImporto>25.00</ImponibileImporto>
<Imposta>5.50</Imposta>
<EsigibilitaIVA>D</EsigibilitaIVA>
</DatiRiepilogo>
</DatiBeniServizi>
<DatiPagamento>
<CondizioniPagamento>TP01</CondizioniPagamento>
<DettaglioPagamento>
<ModalitaPagamento>MP01</ModalitaPagamento>
<DataScadenzaPagamento>2017-02-30</DataScadenzaPagamento>
<ImportoPagamento>30.50</ImportoPagamento>
</DettaglioPagamento>
</DatiPagamento>
</FatturaElettronicaBody>
</p:FatturaElettronica>

Come puoi vedere il linguaggio XML è tutt’altro che semplice e comodo da usare.

Immaginati a convertire tutte le fatture che devi emettere in questo formato.. c’è da diventare pazzi.

Come adeguarsi?

Fortunatamente il come adeguarsi è abbastanza semplice.

Nel 90% dei casi basterà adottare un gestionale.

Un software gestionale non è altro che un programma che ti permette di:

  • creare un database con i tuoi clienti
  • creare un database dei tuoi prodotti o servizi
  • creare preventivi, trasformabili poi in ddt ed infine in fatture

l’ho fatta molto semplice, in realtà, ma in soldoni un gestionale è questo.

Ci puoi buttare dentro tutti i clienti ed i tuoi prodotti ed in un lampo puoi creare fatture, bolle o proforma.

I vantaggi sono moltissimi:

  1. tutta la documentazione è all’interno del gestionale
  2. salvando il gestionale salvi tutti i tuoi dati contabili
  3. il gestionale ti ricorda le scadenze dei pagamenti dei tuoi clienti ed eventualmente ti da la possibilità di sollecitare i pagamenti
  4. si occupa da solo delle fatture elettroniche

potrei continuare per tutto il giorno, ma mi interessa aver reso l’idea.

Il gestionale ti darà la possibilità, quindi, di generare una fattura in modo davvero semplice e veloce ed in più genererà e caricherà in autonomia la fattura elettronica sul portale d’interscambio.

Fatto questo ti creerà anche un bel pdf da girare per email al cliente. Cosa vuoi di più?

SDI: Sistema Di Interscambio

L’SDI (ovvero il Sistema Di Interscambio) è un portale creato e gestito dall’Agenzia delle Entrate.

In questo portale vanno caricate tutte le fatture dirette ai tuoi clienti, clienti che potranno vedere tutte le fatture dirette a loro in tempo reale.

Questo elimina il problema del cliente che non riceve mai la fattura e quindi non ti paga.

È impossibile dunque che venga emessa una fattura errata o che un cliente affermi di non averla ricevuta.

Il gestionale infatti genererà il file XML, lo validerà seguendo lo schema XML fornito dall’Agenzia delle Entrate, lo firmerà digitalmente e poi lo caricherà sull’SDI.

Appena il caricamento sarà avvenuto il cliente potrà già vedere la fattura a suo carico.

Obblighi verso le fatture elettroniche

Anche per le fatture elettroniche ci sono obblighi come per le “vecchie” fatture cartacee.

Anche queste, infatti, vanno conservate. Per 10 anni.

Il vantaggio è che, emettendole in formato elettronico, i sistemi per salvare queste fatture sono davvero molti.

Ci sono infatti moltissimi servizi di conservazione sostitutiva, cioè dei servizi che salveranno per te le fatture togliendoti il problema di creare un sistema di salvataggio adeguato.

La soluzione migliore, comunque, è affidarsi al tuo sistema di backup pre esistente (oppure di cogliere l’occasione per creare un nuovo sistema di backup).

Devi sapere che se usi un gestionale per emettere le fatture elettroniche, basterà salvare includere i vari file XML generati per essere a posto con la legge.

In questo caso, salvando il database del gestionale e gli XML generati all’emissione delle fatture, non dovrai temere alcuna perdita di dati o controllo fiscale.



Come sempre, ti invito a lasciare un commento qui sotto ed a seguirmi sulla mia pagina Facebook : Erik Goi - Sistemi di Backup

Se invece vuoi una consulenza per verificare che il tuo attuale sistema di backup  e la tua rete non siano vulnerabili ad attacchi od a perdite di dati richiedi SicurBack tramite questa pagina : SicurBack la prima consulenza a 360° sul tuo sistema di backup

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share and Enjoy !

0Shares
0 0